Universal Living Rosary Association of Saint Philomena launches a 40 days vigil for the Year of the Priest

Universal Living Rosary Association of Saint Philomena
Cliccare quí per la versione Italiana
oppure scorrere appena dopo la versione Inglese

John Baptist Vianney (Curé d'Ars), Priest (RM)

A special Year for Priests message from Father Ivan Kolodiy, Ukraine

Dear Fellow members of the Living Rosary,

When I learned that Living Rosary Association of Saint Philomena is going to support the Year for Priests and have forty days of prayer and fasting for the intention of priests, my spirit was lifted up. From the fullness of my heart, I realize that priestly vocation is very crucial, especially in this age. From my point of view, the priest plays a very important role. By his efforts and God's grace, which are at work within the servant of God, Jesus Christ is able to come to every human soul who is thirsty for God.

Such mystery of the faith was very vividly seen when I was a child. I grew up in the Former Soviet Union where the communist regime was persecuting the Catholic Church and the priests who represented it. Reflecting upon the priestly vocation and life, I want to underline some points which help us to understand the vocation of the priest from the point of view of the priests of the Ukraine.

Our Creator and Savior Jesus Christ is calling a man to the priesthood by His Will and Providence, not because he is so smart, but because is he attentive, docile and obedient to the will of God Who needs many holy priests. During my priesthood formation, I heard the story of a man who received his priestly vocation in 1980. His courage reminds me of that of the Venerable Pauline Jaricot, Saint John Vianney, and the story of Saint Philomena. He graduated from the Soviet Major University in Kiev, where he got PhD in the Soviet propaganda relation. From his childhood, his parents were prominent members of the Communist party and they ran the local branch of the Communist office in the village where they lived. His father was a teacher and his mother was the leader of the Communist Art community in the village. He received excellent education at the local high school and, since childhood, belonged to the Youth Communist Movement. He advanced through each level, which included "Zovteniatko", "Pioneer", "Komsomolets", and reached "Komunist"–the highest ideological position in the Communist society.

If a person became Komunist, he or she could become director of the factory, teacher, doctor; posses a prominent position in the Communist society. After graduating from the Soviet University, he was called to become the leader of the Communist Party branch for the whole region. The Communist party leaders promised him many benefits and lucrative opportunities in the Soviet Union. After two weeks, however, he decided to become a priest. All his teachers and leaders of the party were shocked; in that time, if a man wanted to be a priest he was ridiculed for his stupidity. KGB agents attempted to convince him to give up this foolish vocation and promised him a high position in Moscow. He refused and went to study in the underground Catholic seminary in Western Ukraine.

When the agents discovered he left the Communist Party, his parents were fired from their jobs; they were blamed for not having the diligence to convince him to give up the priesthood formation. His parents shunned their son and ridiculed him for believing in religion, "the opium for the people". This is what the Communist Propaganda declared religion to be, urging them to cling to its Godless regime. But he continued to pursue the priesthood, despite persecution and sufferings.

After working only three days at a job, he was fired because of his beliefs and vocation. These firings became a monthly occurrence until, finally he found a street cleaning job, earning only forty rubles each month. Spy agents continued watching his every step, poised to imprison him at their first opportunity. They knew of his strong faith in God and his intention to bring Jesus Christ to all men. After twelve years of persecution, this courageous man became a Catholic priest. To this day, he serves his people, offering the Sacred Mass; by his example, faithfulness and prayers are having a profound impact on the entire Church.

When people recall the story of the survival of priests during the period
in our history when they were severely persecuted and the Catholic Church
was forced to go underground, they often ask what it was that kept the
priests faithful to their vocation and able to continue their work of
spreading the gospel.

It is the grace of God that keeps the priest steadfast in their faith —
the grace that they receive during their ordination. From that moment on,
the Holy Spirit dwells in the priest and helps him in his ministry to preach
the gospel and help save souls. One of the most important practices of
priests during the time of persecution was to pray fervently. Through their
prayers and conversation with God, especially during Holy Mass, they were
strengthened and given great courage to continue their work, to celebrate
the Sacred Mysteries during the night in the middle of the forests, and to
hear confessions at all hours all the while knowing that they had to be
alert of KGB agents who could imprison them at any moment. Many of the
priests who were in the concentration camps continued to celebrate the Holy
Mass every day using small amounts of bread and wine that were given to them
by some of the guards who believed in God. Priests who were sent to Siberia
were welcomed by the people because they knew that they would be able to
receive the Holy Sacraments.

These priests were also able to maintain their strong faith through their
devotion to the Virgin Mary. Many of them prayed the rosary every day and
knew that Our Blessed Mother is the mother of all priests and that she is
always ready to protect them and care for their souls. It was forbidden to
bring any religious items into the prison so the priests would make rosaries
out of cords and dried bread and pray all of the decades of the rosary each
day asking her for the gifts of courage and perseverance. When the guards
found the rosaries, the priests using them would be forced to go to the
frozen room for 24 hours as their punishment. After returning from the
concentration camps, the priests encouraged every person to pray the rosary
daily. One priest shared with me the importance of practicing the Holy
Sacraments and praying to the Virgin Mary through the rosary in order to
become a holy priest.

Another important part of the priests' faith was remaining united with
the Holy Catholic Church. Saint Peter was appointed by Jesus as the rock
from which the church was built and for that reason the gates of Hell can
never overcome anyone who is united to the Holy Catholic Church. Some
priests have been tempted to give up their union with the Pope and Holy
Mother Church but know that our church has power from God and that they
receive many graces from God which flow through the Holy Catholic Church.

All of the priests who were in the concentration camps have told me and
other seminarians repeatedly that in order to become a good and holy priest
you need to pray very hard, receive the Holy Eucharist, pray to Our Blessed
Mother and always be in unity with the Holy Catholic Church.

Father Ivan Kolodiy
Post Office Box – 841
Lviv – 8
79008 Ukraine
Europe
http://www.livingrosary.org.ua

Father Ivan Kolodiy


Sharing Our Love for Christ and All Priests

Dearest Members of the Universal Living Rosary Association,

Today is a most blessed and holy day, proclaimed by Pope Benedict XVI as the beginning of the Year for Priests and honoring  St. John Marie Vianney, the Curé of Ars. From June 19, 2009, the World Day of Prayer for the Sanctification of Priests, through June 19, 2010, the Pope will grant priests and the faithful Plenary Indulgence. This period will begin with the Solemnity of the Sacred Heart of Jesus, "a day of priestly sanctification," at which time the Pope will celebrate the Vespers before the relics of St. John Vianney in Rome. The year will end in St. Peter's Square, with priests from all over the world who will renew their faithfulness to Christ.

In addition to priests who are able to obtain Plenary Indulgence, all truly penitent Christian faithful will also be able to obtain Indulgence by devotedly attending Holy Mass and offering prayers to Jesus Christ, supreme and eternal Priest, for the priests of the Church, and who perform good works to sanctify and bind themselves to His heart. The faithful must cleanse themselves of their sins through Sacramental Confession and pray in accordance with the intentions of the Supreme Pontiff. This may be done on the opening and closing days of the Year of Priests, on the 150th anniversary of the death of St. John Vianney, on the first Thursday of the month, and other established days according to the church.

Saint Philomena appears to Saint John Vianney in a vision.

Saint Philomena appears to Saint John Vianney in a Vision

The Universal Living Rosary Association's Close Connection to St. John Vianney

The Universal Living Rosary Association (ULRA) has a providential connection to St. John Vianney. It was St. John Vianney's dear friend, Venerable Pauline Marie Jaricot who founded the ULRA at the young age of 27 in 1826 in Lyon, France. After Pauline was miraculously cured of her severe heart ailment by St. Philomena on August 10, 1835, Philomena became the only person recognized as a Saint solely on the basis of miraculous intercession. Pauline, shared her story with St. John Vianney and bestowed upon him the relics of St. Philomena she had obtained from St. Philomena's Shrine in Mugnano, Italy. At the time, she prophetically said to St. John Vianney, "Have full confidence in this great Saint, she will obtain for you all that you ask." And he did. St. John Vianney would go on to become one of St. Philomena's greatest devotees and promoters and was named the patron of her Archconfraternity by Pope Pius X. St. John Vianney fondly named St. Philomena the "New Light of the Church Militant." And on January 13, 1837, Pope Gregory XVI named Philomena Patroness of the Living Rosary, and declared her to be the "Thaumaturga," the "Great Wonder-Worker of the nineteenth century."

Today our Holy Mother Church honors St. John Vianney for his holy example of unceasing priestly zeal, prayer and penance. Together with our church, we pay tribute to him and call on his powerful intercession to help all priests in their sacred duties and for all people to recognize the priests' holy mission and respect their suffering and holy office.

Painting of Saint Philomena commissioned by Saint John Vianney and is housed in the Shrine of Ars, France.  Vianney reported that this is the exact likeness of Saint Philomena, who said that she appeared to him.

A painting of Saint Philomena commissioned by Saint John Vianney that still hangs in his shrine in Ars France today.


How You Can Help All Priests through Prayer and Fasting

Beginning at a young age and throughout his life as a priest, St. John Vianney demonstrated great sacrifices through fasting, prayer and sleep depravation in order to meet the needs and demands of thousands of parishioners who sought confession and his counsel on a daily basis. Following in his example and in honor of him, we are asking all of our members to join us in 40 days of prayer and fasting for all priests beginning today, June 19, 2009. Through our combined prayers and fasting, we can help all priests live out their vocation and mission in this difficult culture to bring Jesus Christ, our first and most holy priest and "the one mediator between God and men" (Catechism of the Catholic Church: 1544) to all people in our society. Without our beloved priests, we cannot have Christ in the Eucharist, for it is the priest, who through the grace of God, is a minister of this most Holy Sacrament – most important and at the center of our Catholic faith. The priest acts as another Christ and is deeply needed by all humanity. He is there for us from birth to our death and in all key moments of our lives of joy or suffering. He, like Christ, sacrifices himself for the salvation of souls.

We also invite you to print the following prayer and pray it often.

Prayer for Priests

Keep them, I pray Thee, Dearest Lord,
Keep them, for they are Thine,
Thy priests whose lives burn out before
Thy consecrated shrine.

Keep them, for they are in the world,
Though from the world apart;
When earthly pleasures tempt, allure,
Shelter them in Thy heart.

Keep them, and comfort them in hours
of loneliness and pain,
When all their life of sacrifice for souls,
seems but in vain.

Keep them and O remember, Lord,
They have no one but Thee,
Yet they have only human hearts,
with human frailty.

Keep them as spotless as the Host
That daily they caress;
Their every thought and word and deed,
Deign, dearest Lord, to bless.

(Imprimatur: + D. Card. Doughherty, Abp. Of Philadelphia)

Our Father, Hail Mary
Mary, Queen of the Clergy, help all priests.


Please also click here to download our booklet devoted to honoring priests. >>>


Saint John Vianney and Saint Philomena stained Glass Window from a church in Châtillon, Belgium.

Carry Forward the Light of Christ

What an incredible gift from God it is for us to be given this opportunity of the Jubilee Year of Priests to honor St. John Vianney and all priests in their holy work. Thousands of priests across the globe are fellow ULRA members and it is essential to our founding mission established by Ven. Pauline Jaricot to support all priests as our sacred duty as Christians. Through our combined work of the ULRA and continuous monetary support, we are able to send priests vestments, chalices, Bibles, computer equipment to support their ministries, and most importantly, sacramentals to help them in their work to save souls.  Above all else our most precious gift to the missionaries is their Decade in the Living Rosary, uniting them with our world-wide family which is praying with one voice for the Triumph of the Immaculate Heart of Mary. Their greatest gift to us is remembrance at the Holy Altar.

As members of the Universal Living Rosary Association, we are called to carry forward the work of St. Philomena, St. John Vianney, and Ven. Pauline Jaricot and follow our priests as the light of Christ for all of His people searching for Him and for Salvation that can only come from Him.

Let us join Our Blessed Mother Mary and all the heavenly angels and saints in crying out in grateful thanksgiving to Christ, "Dying you destroyed our death. Rising you restored our life. Lord Jesus, come in glory!"

Your fellow servant and sister in Christ, together we labor for the Triumph of the Immaculate Heart of Mary,

Bon courage, dear Child of Mary,
Patti Melvin
Patti Melvin, ULRA Director

Please pray for me as I will pray for you all the days of my life!

Saint John Vianney, Saint Philomena and Venerable Pauline Jaricot.  40 Days of Prayer and Fasting Year for Priests. Click Here for Details.

Please look for an upcoming announcement about our next 40 Days of Prayer and Fasting crusade to commence later this summer. Participation will be extremely important as it will be dedicated to prayer for the Fifth Marian Dogma, supporting one of our very own fellow devotees of St. Philomena, Dr. Mark Miravalle, well-known Professor of Theology and Mariology at the Franciscan University of Steubenville. As many of you may know, Dr. Miravalle is President of the international Catholic movement, Vox Populi Mariae Mediatrici (Voice of the People for Mary Mediatrix) and has published numerous books in the area of Mariology and is an international lecturer and media consultant on mariological issues.  He also published the book, "It is Time to Meet St. Philomena."

A special Year for Priests message from Father Gregory Charnock, South Africa

Dear Devotees of Our Lady of the Rosary,

The Vicar of Christ has encouraged us by his letter "On the Most Holy Rosary" stating: "At times when Christianity itself seemed under threat, its deliverance was attributed to the power of this prayer and Our Lady of the Rosary is acclaimed as the one whose intercession brought salvation." More recently, the present Pope in his letter to the bishops of the Catholic Church said, "In our days, when in vast areas of the world, the Faith is in danger of dying out like a flame which no longer has fuel, the overriding priority is to make God present in the world." Our Lady of Fatima, Mother of the Church, Mediatrix of all graces, said clearly, "My Immaculate Heart will be your refuge and the way that will lead you to God."

We need God to be made present in the world, in the person of Jesus Christ, Crucified and Risen. The priest is essential for the Holy Sacrifice of the Mass, the continuation of Calvary upon our sacred Altars. Here, God is made really, truly and substantially present, offering Himself to the Heavenly Father for our justification and giving Himself to us in His Sacred Body and Precious Blood, that we may be sanctified. If there be No priest, there is No Mass, No true presence of Jesus Christ, thus both Light and Truth upon earth are extinguished.

In the serious situation of godlessness in the world, with increasing secularization even within the Church, every Christian without exception is called to "Put on the full armour of God" … (Ephesians 6:10-18) As we come to the end of the year dedicated to St. Paul, we begin now the year which is dedicated by our Holy Father, "Year for Priests". Let us begin to imitate the heroism of David as he took on Goliath. Let us take up 5 little stones as we enter into the spiritual warfare to which we Catholics, especially those who realize their role as Children of Mary, have been called at this crucial time dedicated to Our Saviour, Jesus Christ the High Priest. In using these little pebbles well and often, they will be rounded for action in the clear sparkling water of a mountain stream, symbolizing the Holy Spirit and Sanctifying Grace. With your help, they will become a great river flowing out into the whole world to nourish, wash and refresh weary and dying souls.

  1. Prayer from the heart, our daily Rosary with meditation on the mysteries.
  2. Daily attendance at Holy Mass, monthly Confession, frequent spiritual communions.
  3. Daily spiritual reading, prayerful reading of the Holy Bible.
  4. The sacrifice of Daily Duty offered up in reparation.
  5. Wearing of the Holy Scapular of Mt. Carmel.

The Daily Rosary may be prayed at home alone, with your family or in your parish led by your Pastor whenever possible. Take courage and promote this practice as much as you can.

The way you conduct yourself, and your manner of dress in the presence of the Most Blessed Sacrament, and your reverence during Holy Mass, will touch the souls of others and edify them.

Reading the Bible, Imitation of Christ, True Devotion by St. Louis de Montfort, Lives of the Saints, sections of the Catholic Catechism on the Priesthood and Eucharist, all will nourish and strengthen your soul.

Fasting is a powerful discipline to bring down blessings upon ourselves and our family. It need not be a major effort, but frequent little mortifications are very effective and pleasing to God.

Keep the First Saturdays as given to us by Our Lady of Fatima. A good nightly examination of conscience, with fresh resolve to obey the Ten Commandments and avoid all of the seven deadly sins. We will grow in virtue, and the abundant graces and fruit of these practices will be seen by ourselves, our family and especially our parish priest.

Father Gregory CharnockMay Jesus Christ, the Good Shepherd and High Priest of our souls, richly bless us all as we join with Him, Our Blessed Mother, good St. Joseph and all the Angels and Saints, in supporting this worthy initiative of prayer and fasting for the Catholic Priesthood as requested by our beloved Vicar of Christ upon earth.

Most sincerely in Jesus, Mary and Joseph,

Father Gregory Charnock
St. Bartholomew Parish
PO Box 23
Lambert’s Bay
8130
South Africa


Our Mission

The Living Rosary Association was founded by Venerable Pauline Marie Jaricot at Lyon, France in 1826, at the age of 27. She first founded the Propagation of the Faith at the age of twenty. Pauline was a close friend of Saint John Marie Vianney, the Curé of Ars. The Living Rosary Association was approved and richly indulgenced by Pope Gregory XVI, and accorded official canonical status on January 27, 1832.

Priest and nun from the Universal Living Rosary Association of Saint Philomena Missionary Center in Myanmar.

The Living Rosary Association began its revival on December 8, 1986, with 30 local members. Blessed 1000-fold by Our Lady and under the powerful patronage of St. Philomena, the membership is now 11,372,325 and has been planted in every continent of the world. Over 3/4 of the membership lives in foreign and Third World countries. Each member is asked to voluntarily give a small monthly donation. There is no other financial support other than from its members. The funds received are placed directly back into the work of our Missionary Centers around the world. For those who are unable to contribute a monetary donation, we ask for your fervent prayers that our material needs are met.

Feast of Saint Philomena Mass of the Universal Living Rosary Association of Saint Philomena Missionary Center in Côte d'Ivoire.

The Living Rosary's purpose is accomplished by helping bring about the triumph of the Immaculate Heart of Mary in the world. Our Blessed Mother is our direct way to Jesus Christ and her holy Rosary is one of the most powerful spiritual weapons to bring about the spread of the Gospel of Jesus Christ. She is the fountain of grace which is poured out upon us through the Most Holy Rosary and the Scapular of Mt. Carmel.

Priest from the Universal Living Rosary Association of Saint Philomena Missionary Center in Africa.

We need your continued strong commitment. God knows what is necessary for the current spiritual battle and he will inspire souls to fulfill these needs. But it is our duty to make known to you these needs. Each month hundreds of 'mission parcels' loaded with spiritual treasures for our poor missionaries are carefully and lovingly packed. The Priority box from the post office is 12x12x6 and can be loaded with up to 20 pounds of materials. We include Rosaries, miraculous medals, Scapulars, leaflets, newsletters, two TAN books, large color prints, the blessed cords and holy oil of St. Philomena, decade cards and registration lists for the leaders and priests. Each box costs $53.95 to send. Our very mission is united to the plan for peace that Our Lady delivered at Fatima. Make it part of your "Daily Duty" to encourage the faithful to take up a decade in the Living Rosary and help reach the missions with the tools they need to know and live the message of Our Lady at Fatima. Through this work we have been given a beautiful opportunity to carry out Christ's work and pass on our faith to as many souls as possible.

Sister C, Father Shea, Justina and Father Tobia from the Universal Living Rosary Association of Saint Philomena Missionary Center in Lesotho.

It is Our Lady who summons us to Her service in this sacred work of souls – souls for whom Our Lord shed His Blood on Cavalry. We must join the children of Fatima and consecrate our hearts to the Immaculate Heart of Mary and Sacred Heart of Jesus. Everything else will fall into place according to Our Lord's plan.

Installation of the new Saint Philomena statue at the Universal Living Rosary Association of Saint Philomena Missionary Center in Louisiana, United States.

In John 7:37, Jesus said, "Let anyone who thirsts come to me and drink." Our united work and prayers of the most Holy Rosary will continue to help spread God's message of hope and peace and quench the spiritual thirst of His lost sheep.

Priest from Romania.

O Blessed Mother, make us live in God, with God, and for God and "May the favor of the Lord our God be ours. Prosper the work of our hands!" (Psalm 90:17)

Priest, Africa.

Priest, Romania.

Father Remigius

Father Than


Share Your Gift of Faith

For centuries, our cherished Catholic faith has been passed from person to person, parent to child, etc. Each of us carries in our heart a special memory of how God first graced us with the knowledge of the faith and how Our Blessed Mother, St. Philomena, Venerable Pauline Jaricot and other saints changed our lives and brought us closer to Christ.

In our work in the Universal Living Rosary Association, we see first hand how millions of souls are currently living without that knowledge of God and are living outside of His grace. We have been given a beautiful opportunity to carry out Christ's work and pass on our faith and blessings to others who would otherwise never be introduced to Our Lord, the Savior of all mankind. Just as we pray for the souls in Purgatory who have no one to pray for them, we should also make it a part of our life's mission to pass on our faith to as many souls as possible who have no one else to pass it on to them, who don't know Our Lord and His promise of salvation.

This is the box we send out to the foreign Missions @ $53.95. It contains Rosaries, Scapulars, Miraculous Medals, Cord & Oil, Newsletters, Calendars, Catechism books, 2 TAN books, large color prints, lists and encouragements for our Promoters.

This is the box we send out to the foreign Missions @ $53. 95 (cost of postage). It contains Rosaries, Scapulars, Miraculous Medals, Cord & Oil, Newsletters, Calendars, Catechism books, 2 TAN books, large color prints, lists and encouragement for our Promoters.

Would you or your family or parish group like to send one of these boxes overseas, please click the donation button below:


Defending Mary

"If Mary were but known, how much happier, how much holier, how much less worldly we would be, and how much more would we be living images of our sole Lord and Savior, Her dearest and most Blessed Son!"
Father F.W. Faber – November 21, 1862

Devotion to Mary is low, thin and poor. It is frightened out of its wits by the sneers of heresy. It wishes to make Mary so little a Mary that Protestants may feel at ease about her. Devotion to Mary is no longer the prominent characteristic of our religion that it OUGHT TO BE. Jesus is not loved, heretics are not converted, the Church is not exalted, souls who might be saints wither and dwindle and the Sacraments are not fittingly frequented. Jesus is obscured because Mary is kept in the background. Thousands of souls perish because Mary is withheld from them.

How many of us would be able to explain, let alone defend the Glories of Mary, if we were called upon to do so?

Father William Casey, Superior General of the Congregation of the Fathers of Mercy, is a nationally renowned speaker and we wish to share with you his excellent presentation on "Defending the Glories of Mary".

Please click here to listen to it >>>


Anno Sacerdotale
Un Messaggio Speciale per l'Anno Sacerdotale da Padre Ivan Kolodiy, Ucraina

Cari Devoti del Rosario Vivente,

Quando ho saputo che l'Associazione del Rosario Vivente di S.Filomena ci avrebbe sostenuto per l'Anno Sacerdotale e che avevamo Quaranta giorni di preghiera e digiuno per l'intenzione dei sacerdoti, questo ha innalzato il mio spirito. Dalla pienezza del mio Cuore, ho capito che la vocazione sacerdotale é essenziale, specialmente nell'era in cui viviamo. Dal mio punto di vista, il sacerdote ha un ruolo molto importante. Con i suoi sforzi e la grazia di Dio, che si rivela nelle azioni dei servi di Dio, Gesú Cristo puó penetrare ogni animo umano assetato di Dio.

Questo mistero di fede era molto vivido quando ero bambino. Sono cresciuto in quella che era una volta L'Unione Sovietica dove il regime comunista perseguitava la Chiesa Cattolica e i sacerdoti che la rappresentavano. Riflettendo sulla vita e la vocazione sacerdotale, vorrei sottolineare alcuni punti che aiutano noi sacerdoti a capire la vocazione stessa, dal punto di vista dei Sacerdoti dell'Ucraina.

Il Nostro Creatore e Salvatore Gesú Cristo chiama a se un uomo al Sacerdozio per Sua Volontá e Provvidenza, non perché é intelligente, piuttosto perché premuroso, docile ed obbediente alla volontá di Dio il Quale ha bisogno di molti santi sacerdoti. Durante la mia formazione per il sacerdozio, mi capitó di ascoltare la storia di un uomo che aveva ricevuto la la sua vocazione di sacerdote nel 1980. Il suo coraggio mi ricorda quelli della Venerabile Pauline di Jaricot, di S.Giovanni Viannery e della storia di S.Filomena. Si era laureato dall'Universitá Major University in Kiev, dove aveva ottenuto il Dottorato sulla Propaganda Sovietica. Fin dalla sua infanzia, i suoi genitori erano membri di rilievo del partito Comunista e gestivano una sezione dell'ufficio Comunista del paese dove vivevano. Suo padre era un insegnante e sua madre un leader della comunitá Artistica Comunista del paesino. Lui aveva ricevuto un ottima educazione nella scuola superiore locale e fin da piccolo apparteneva al Movimento Comunista Giovanile. Fece parte di ogni livello , incluso "Zovteniatko", "Pioneer", "Komsomolets" arrivando al livello "Komunist" – la posizione ideological piú alta nella societá Comunista.

Se una persona diventava Komunist, lui o lei poteva diventare dirigente di fabbrica, insegnante, dottore, ed avere una posizione di rilievo nella societá Comunista. Dopo la Laurea divenne leader del Partito Comunista dell'intera regione. I capi del partito Comunista gli promisero molti benefici ed opportunitá lucrative nell'ambito dell'Unione Sovietica. Dopo due settimane, peró, decise di diventare sacerdote. Tutti i suoi insegnanti e capi di partito rimasero scioccati; in quel tempo, se un uomo voleva essere prete veniva spesso ridicolizzato per la sua stupiditá. Agenti del KGB tentarono invano di dissuaderlo riguardo la sua folle vocazione promettendogli posizioni di alto rilievo a Mosca. Lui rifiutó e andó a studiare nel seminario Cattolico nell'Ovest dell'Ucraina.

Quando gli agenti politici scoprirono che aveva lasciato il Partito Comunista, licenziarono i suoi genitori dal loro lavoro; quest'ultimi furono criticati per la loro poca diligenza nel convincere il loro figlio a rinunciare alla formazione sacerdotale. I suoi genitori si allontanarono da lui , e lo ridicolizzarono per il suo credo religioso, "l'oppio del popolo". Questa é ció che la Propaganda Comunista dichiarava riguardo la religione, incoraggiando la gente ad aderire al suo regime senza Dio. Nonostante ció lui continuó per il sacerdozio, nonostante persecuzione e sofferenze.

Dopo aver lavorato solo tre giorni in un posto, venne licenziato a causa dei suoi valori e vocazione. Questi licenziamenti divennero un occorrenza mensile fin quando, finalmente trovó lavoro come spazzino, guadagnando solo pochi soldi ogni mese. Agenti Spie continuarono ad osservare ogni suo movimento per poterlo mandare in prigione alla prima occasione. Sapevano della sua grande fede in Dio e le sue intenzioni di diffondere la parola di Gesú Cristo tra tutti gli uomini. Dopo dodici anni di persecuzione, quest'uomo cosí coraggioso diventó Prete. Tuttora, presta servizio alla sua gente, celebrando la Santa Messa; con questo esempio si fa sí che la pienezza della fede e le preghiere abbiano un impatto profondo sull'intera Chiesa.

Quando la gente si ricorda dei sacerdoti sopravvissuti durante il periodo di nella nostra storia, quando erano perseguitati e la Chiesa Cattolina fu costretta a diventare clandestina,spesso si chiedono cosa era quello che manteneva i sacerdoti fedeli alla loro vocazione permettendoli di continuare la loro opera di diffusione del vangelo.

É la grazia di Dio che mantiene il sacerdote saldo alla fede – la grazie che ricevono durante la loro ordinazione. Da quel momento in poi, lo Spirito Santo é presente in loro e li aiuta nel loro ministero per predicare il vangelo e salvare le anime. Una delle piú importanti pratiche dei sacerdoti durante la persecuzione era pregare ardentemente. Con le loro preghiere e dialogo con Dio, specialmente durante la Santa Messa,erano rinvigoriti e un grande coraggio gli veniva donato per continuare il loro cammino, per celebrare I Santi Misteri durante la notte nel mezzo di foreste, per ascoltare confessioni a tutte le ore sapendo sempre di dover essere attenti alla presenza degli agenti del KGB che potevano mandarli in prigione in ogni momento. Molti dei sacerdoti che erano nel campo di concentramento continuarono a celebrare la Santa Messa ogni giorno usando piccole quantitá di pane e vino che veniva dato loro da alcune delle guardie che credevano in Dio. I sacerdoti che furono mandati in Siberia furono ben accolti dalla gente perché questi sapevano che potevano ricevere i Sacri Sacramenti.

Questi sacerdoti furono in grado di mantenere salda la loro fede anche grazie alla loro devozione per la Vergine Maria. Molti di loro pregavano il rosario ogni giorno ed erano consapevoli che Nostra Madre Benedetta, era madre di tutti i sacerdoti e che sarebbe stata sempre pronta a proteggerli e prendersi cura delle loro anime. Era proibito portare qualsiasi oggetto religioso nelle prigioni, cosí i preti creavano il loro rosario dal piccole corde e pane secco e pregavano tutte le decadi del rosario, i preti che facevano uso di questo peró se scoperti erano costretti a stare nella stanza gelata per 24 ore come punizione. Dal loro ritorno dai campi di concentramento, i sacerdoti incoraggiarono ogni persona a pregare il rosario ogni giorno. Un sacerdote condivise con me l'importanza della pratica dei Sacri Sacramenti e della preghiera alla Vergine Maira con l'aiuto del rosario per poter diventare un prete benedetto.

Un altra parte importante della fede dei sacerdoti era rimanere uniti con la Santa Chiesa Cattolica. San Pietro fu nominato da Gesú come la pietra da cui la chiesa si sarebbe eretta e per questa ragione le porte dell'Inferno non possono mai vincere contro la Sacra Chiesa Cattolica unita. Alcuni sacerdoti sono stati tentati dal rinunciare alla loro unione con il Papa e la Santa Chiesa Madre ma sanno che la nostra chiesa riceve il suo potere da Dio e che riceve molte grazie da Dio che scorre nella Santa Chiesa Cattolica.

Tutti i sacerdoti che furono nei campi di concentramento hanno rivelato a me ed altri seminaristi ripetutamente che per diventare sacerdoti buoni e benedetti bisogna pregare molto, ricevere la Santa Eucarestia, pregare Nostra Madre Benedetta ed essere sempre uniti nella Santa Chiesa Cattolica.

Padre Ivan Kolodiy
Post Office Box – 841
Lviv – 8
79008 Ukraine
Europe
http://www.livingrosary.org.ua

.Father Ivan Kolodiy, Ukraine


Condivisione del Nostro Amore per Cristo e Tutti i Sacerdoti

Carissimi Membri dell'Associazione del Rosario Vivente Universale,

Oggi é un giorno benedetto e santificato; proclamato dal Papa Benedetto XVI come l'inizio dell'Anno Sacerdotale ed onoriamo S.Giovanni Vianney, la Curé di Ars. Dal 19 giugno 2009 il Giorno di Preghiera Mondiale per la Santificazione di Sacerdoti, fino al 19 giugno 2010, il Papa concederá ai sacerdoti e fedele l'Indulgenza Plenaria. Questo periodo inizierá con la Solennitá del Sacro Cuore di Gesú " un giorno di Santificazione sacerdotale" in cui il Papa celebrerá i Vespri innanzi le reliquie di S.Giovanni Vianney a Roma. L'anno terminerá in Piazza S.Pietro, con i sacerdoti da tutto il mondo che rinnoveranno la loro promessa di fedeltá in Cristo.

Olre ai sacerdoti che potranno ottenere l'Indulgenza Plenaria, fedeli Cristiani pentiti, potranno anche ottenere l'Indulgenza partecipando con devozione alla Santa Messa ed offrendo preghiere a Gesú Cristo, supremo ed eterno Sacerdote, per i sacerdoti della Chiesa e anche coloro che si prodigano per opere buone per santificare e saldare il loro legame al cuore di Gesú. Il fedele deve purificare se stesso dai suoi peccati con il Sacramento della Confessione e pregare conformemente con le intenzioni del Supremo Pontefice. Ció puó essere fatto nei giorni di apertura e chiusura dell'Anno Sacerdotale, in occasione del 150esimo anniversario della morte di S.Giovanni Vianney,il primo Giovedí del mese e in altri giorni stabiliti secondo la chiesa.

Saint Philomena appears to Saint John Vianney in a vision.

L'Associazione del Rosario Vivente Universale (ULRA) ha un legame con S.Giovanni Vanney di natura providenziale. Fu, infatti, una cara amica di S.Giovanni Vianney, la Venerabile Pauline Marie Jaricot che fondó ULRA alla giovane etá di 27 anni nel 1826 a Lyon, Francia. Dopo che Pauline era stata miracolosamente guarita dai suoi gravi malanni al cuore da S.Filomena il 10 agosto del 1835, Filomena divenne l'unica persona riconosciuta come unica Santa sulle basi di intercessioni miracolose. Pauline, condivise la sua storia con S.Giovanni di Vianney e gli affidó le reliquie di S.Filomena che aveva ottenuto dal Santuario di S.Filomena in Mugnano, in Italia. Allora, lei disse predicendo a S.Giovanni Vianney, "Abbi piena fiducia in questa grande Santa, Lei di donerá tutto quanto le chiedi". E cosí lui fece, S.Giovanni Vianney continuó la sua vita divenendo uno dei piú grandi promotori e devoti di S.Filomena e fu cosí dichiarato patrone della sua Arciconfraternita da Papa Pio X. S.Giovanni Vianney dichiaró con adorazione che S.Filomena rappresentava " La Nuova Luce della Chiesa Militante". Il 13 gennaio del 1837, Papa Gregorio XVI nominó Filomena Patrona del Rosario Vivente, e la dichiaró essere la "taumaturga", La "Grande Miracolosa – Operatrice del diciannovesimo secolo"

Oggi, la nostra Santa Madre Chiesa onora S. Giovanni Vianney per i suo santo esmpio di un sacerdozio conseguito con zelo e perpetuamente. Insieme con la nostra chiesa, gli diamo omaggio e preghiamo per la sua intercessione per aiutare tutti i sacerdoti nei loro sacri doveri e per tutti coloro che riconoscono la santa missione sacerdotale e rispettano la loro sofferenza e il loro santo ruolo.

Un dipinto di S.Filomena commissionato da S.Giovanni Vianney che oggi giorno é ancora appeso nel santuario di Ars France.

Un dipinto di S.Filomena commissionato da S.Giovanni Vianney che oggi giorno é ancora appeso nel santuario di Ars France.


Come puoi aiutare tutti i Sacerdoti con con la Preghiera e il Digiuno

Avendo iniziato in un etá giovane e continuato per tutta la vita come sacerdote, S.Giovanni Vianney ha dimostrato grande sacrificio con digiuno, preghiera e deprivazione del sonno per soddisfare i bisogni e le richieste di migliaia di parrochiani che cercavano la confessione ed il suo consiglio ogni giorno. Seguendo il suo esempio, e onorandolo, chiediamo a tutti i nostri membri di unirsi a noi per i 40 giorni di preghiera e digiuno per tutti i sacerdoti a cominciare da oggi, 19 giugno 2009. Con l'unione delle nostre preghiere e digiuno, possiamo aiutare tutti i sacerdoti a continuare la loro vocazione e missione in questa difficile cultura per portare Gesú Cristo, nostro Primo e Santissimo Sacerdote e "unico mediatore tra Dio e gli uomini" ( Catechismo della Chiesa :1544) alle persone nella nostra societá. Senza i nostri amati sacerdoti, non possiamo avere Cristo nell'Eucarestia, dato che é il sacerdote, che con la grazia di Dio, é ministro di questo Santo Sacramento – piú importante é al centro della nostra fede Cattolica. Il sacerdote agisce come un altro Cristo e l'umanitá ne ha profondo bisogno. Egli é lí per noi dalla nascita alla morte e durante tutti i momenti importanti delle nostre vite di gioia e sofferenza. Egli, come Cristo, si sacrifica per la salvezza delle anime.

Vogliamo anche invitarvi a stampare la preghiera che qui segue e a recitarla spesso.

Preghiera per i Sacerdoti

Conservali, ti prego, amatissimo Signore,
conservali, perchè ti appartengono,
i tuoi sacerdoti, le cui vite vengono consumate davanti
al tuo altare consacrato.
Conservali, perchè dimorano in questo mondo,
anche se appartengono ad un mondo diverso;
Quando i piaceri terreni tentano, allettano,
proteggili nel tuo cuore.
Conservali e confortali nelle ore di solitudine e di sofferenza,
quando la loro vita di sacrificio per tutte le anime,
sembra inutile.
Conservali e ricorda, Signore,
essi non hanno altro che te,
eppure hanno soltanto un cuore umano,
con fragilità umane.
Conservali candidi come l' ostia,
che ogni giorno essi accarezzano;
degnati, amatissimo Signore, di benedire
ogni loro pensiero, parola e atto.
Padre nostro, ave Maria,
Maria, regina del cielo, aiuta tutti i sacerdoti.


<<<  Cliccare qui per scaricare il nostro opuscolo devoto ad onorare i sacerdoti. >>>


Vetrata Colorata di S.Giovanni Vianney e S.Filomena

Porta Avanti la Luce di Cristo

Che incredibile dono Dio ci ha fatto dandoci l'opportunita del l'Anno Giubileo Sacerdotale, per onorare S.Giovanni Vianney e tutti i sacerdoti nella loro sacra opera. Migliaia di sacerdoti in tutta la terra sono membri dell'ULRA ed e perció essenziale per la nostra missione fondatrice stabilita dalla Venerabile Pauline Jaricot, aiutare tutti i sacerdoti come nostro sacro dovere come Cristiani. Con l'unione del nostro lavoro dell'ULRA e il continuo supporto monetario, siamo in grado di inviare paramenti sacerdotali, calici, Bibbie, equipaggiamento computer per aiutare nel loro ministero, e non meno importante, sacramento per aiutarli nella loro opera si salvare le anime. Oltre a tutto ció il nostro prezioso dono ai missionari é la loro Decade del Rosario Vivente, unificandoli cosi alla nostra famiglia estesa nel mondo che prega con un unica voce per il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria. Il loro dono piu grande per noi é di ricordarci sul Santo Altare.

Come membri dell'Associazione del Rosario Vivente Universale, dobbiamo portare avanti l'opera di S.Filomena, S.Giovanni Vianney e la Ven. Pauline Jaricot e guardare ai nostri sacerdoti come la luce di Cristo per tutto il Suo popolo in cerca di Lui e per la Salvezza che puó solo venire da Lui.

Uniamoci a Nostra Madre Maria Benedetta e tutti gli angeli celesti e i santi nel ringraziare Cristo "Morendo hai vinto la morte, Risorgendo hai restaurato la nostra vita. Signore Gesú, vieni in gloria!"

Tua serva e sorella in Cristo, insieme ci operiamo per il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria,

Abbi Coraggio, caro Bambino di Maria,
Patti Melvin
Patti Melvin, Direttrice ULRA

Pregate per me come io pregheró per voi tutti i giorni della mia vita!

S.Giovanni Vianney, S.Filomena e la Venerabile Pauline Jaricot. 40 Giorni di Preghiera e Digiuno


Cercate per un prossimo annuncio riguardo la nostra campagna per i 40 giorni di Preghiera e di Digiuno per iniziare piú tardi quest'estate. La vostra partecipazione é estremamente importante dato che sará dedicata alla preghiera per il Quinto Dogma Mariano, dando supporto ad un nosto fedele devoto di S.Filomena, Dott. Mark Miravalle, Professore di Teologia e Mariologia molto noto all'Universitá Francescana di Steubenville. Come molti sapete, Dott. Miravalle é Presidente del movimento Cattolico Internazionale,Vox Populi Mariae Mediatrici ( Voce del popolo per Maria Mediatrice) ed ha pubblicato numerosi libri sul tema della Mariologia ed é un lettore internazionale e consulente in materia mariologica. Ha anche pubblicato il libro, " é ora di incontrare S.Filomena."

Un messaggio speciale per l'Anno Sacerdotale da Padre Gregorio Charnock, Sud Africa

Cari Devoti di Nostra Signora del Rosario,

Il Vicario di Cristo ci ha incoraggiato con la sua lettera "Sul Santissimo Rosario" dichiarando che; " A volte quando la stessa Cristianitá ci sembra sotto minaccia, la usa liberazione é stata attribuita al potere di questa preghiera e Nostra Signora del Rosario viene riconosciuta come Colei che ha reso possible grazie alla sua intercessione la Salvezza." Di recente, il Papa nella sua lettera ai vescovi della Chiesa Cattolica ha detto: "Nel nostro tempo in cui in vaste zone della terra la fede è nel pericolo di spegnersi come una fiamma che non trova piú nutrimento, la priorità che sta al di sopra di tutte è di rendere Dio presente in questo mondo ". Nostra Signora di Fatima, Madre della Chiesa, Mediatrice di tutte le grazie , ha detto chiaramente," Il Mio Cuore Immacolato sará il vostro rifugio e la via che vi condurrá a Dio".

Bisogna che la presenza di Dio sia viva nel mondo, nella persona di Gesú Cristo, Crocificco e Risorto. Il sacerdote é una presenza indispensabile per il Santo Sacrificio della Messa, la continuazione del Calvario sui nostri sacri Altari. Dio é reso presente , offrendoSi al Padre Celeste per giustificare noi e offrendoSi a noi col Suo Sacro Corpo e Prezioso Sangue, per la nostra santificazione. Se non esistesse il sacerdote non ci sarebbe alcuna Messa, nessuna vera presenza di Gesú Cristo, di conseguenza sia la Luce che la Veritá sulla terra sarebbero estinte.

Nella grave situazione dell'assenza di Dio nel mondo, con l'aumentare della secolarizzazione anche nell'ambito della Chiesa, ogni Cristiano senza eccezzione alcuna é convocato a "rivestire l'intera armatura di Dio"… (Efesi 6:10-18). Mentre ci avviciniamo alla fine di quest'anno dedicato a S. Paolo, stiamo per iniziare l'anno dedicato al nostro Santo Padre, "Anno Sacerdotale". Cominciamo con l'imitare l'eroismo con cui Davide affrontó Golia. Prendiamo 5 piccole pietre prima di cominciare la nostra lotta spirituale a cui noi Cattolici, specialmente coloro che sono coscienti del ruolo di Figli di Maria, siamo stati chiamati in questo momento cruciale dedicato al Nostro Salvatore, Gesú Cristo, Sommo Sacerdote. Usando bene e spesso questi ciottoli nelle chiare acque di un ruscello di montagna, simbolizzando lo Spirito Santo e la Grazia che Santifica; con il tuo aiuto, diventeranno parte di un fiume grande che scorre

  1. Pregare dal profondo del cuore, il nostro Rosario Quotidiano meditanto sui misteri.
  2. Andare alla Santa Messa ogni giorno, Confessarsi ogni mese, comunione spirituale regolarmente.
  3. Letture spirituali giornaliere, letture di preghiere della Santa Bibbia.
  4. IL sacrificio di Doveri Quotidiani offerti come riparazione.
  5. L'indossare il Santo Scapolare del Monte Carmelo

Il Rosario Quotidiano puó essere pregato a casa da soli, con la propria famiglia o nella propria parrochia guidati dal Sacerdote quando questo é possibile.

Il tuo comportamento e il vestiario in presenza del Benedettissimo Sacramento, e la tua riverenza durante la Santa Messa, sensibilizzerá le anime altrui e le edificherá.

Leggere la Bibbia, Imitazione di Christo,Vera Devozione di S. Luigi di Montfort, Vite di Santi, sezioni del Catechismo Cattolico sul Sacerdozio e l'Eucarestia, tutto ció alimenterá e rafforzerá la tua anima.

Il digiuno é una disciplina potente per attirare benedizioni su di sé e la propria famiglia. Non é neccessario uno sforzo maggiore, piccole ripetute mortificazioni sono efficaci e apprezzati da Dio.

Tenere da parte i Primi Sabati come indicatoci da Nostra Signora di Fatima; un buon esame di coscienza durante la sera, con nuove risoluzioni di obbedire i Dieci Comandamenti e di evitare tutti e 7 di peccati mortale. Questo ci fará crescere in virtú; noi stessi, la nostra famiglia ed in particolare il sacerdote della nostra parrocchia riconoscerá le generose grazie e frutti di queste nostre pratiche religiose.

Father Gregory CharnockPossa Gesu Cristo, il Buon Pastore e Sommo Sacerdote di tutte le anime, benedire tutti noi che ci uniamo a Lui, Nostra Madre Benedetta, il buon S.Giuseppe e tutti gli Angeli e i Santi, in aiuto di questa lodevole iniziativa di prehiera e digiuno per il Sacerdozio Cattolico come richiestoci dal nostro amato Vicario di Cristo sulla terra.

Cordiali Saluti
Devotissimo in Gesú, Maria e Giuseppe
Padre Gregorio Charnoch
Parrocchia di S.Bartolomeo
PO Box 23
Lambert's Bay
8130
SudAfrica


La Nostra Missione

L'Associazione del Rosario Vivente fu fondata dalla Venerabile Pauline Marie Jaricot a Lione, Francia nel 1826, all'etá di 27 anni. Ella fondó prima la Propagazione della Fede all'etá di venti anni. Pauline era amica stretta di S. Giovanni Maria Vianney, il Curato d'Ars. Fu approvato e riccamente indulto da Papa Gregorio XVI, e gli fu accordato stato canonico ufficiale il 27 Gennaio 1832.

Sacerdote e suora del Associazione del Rosario Vivente Universale del Centro Missionario di Santa Filomena in Myanmar

L'Associazione del Rosario Vivente cominció il suo rinnovamento l'8 Dicembre 1986, con 30 membri locali. Benedetti migliaia di volte da Nostra Signora e sotto il potente patrocinio di S. Filomena, il numero dei membri é ora di 11,314,299 ed é ora presente in ogni continente del mondo. Oltre 3/4 dei membri si trovano in paesi stranieri e del Terzo Mondo. Ogni membro é invitato a dare una piccola donazione mensile di sua volontá. Non c'é altro supporto finanziario a parte quello procurato dai suoi membri. I fondi ricevuti sono automaticamente utilizzati per il lavoro dei nostri Centri Missionari sparsi per il mondo. Per coloro che non possono contribuire con una donazione monetaria, vi chiediamo le vostre ferventi preghiere per far sí che i nostri bisogni materiali siano raggiunti.

Festa della Messa di S.Filomena dell' Associazione del Rosario Vivente Universale del Centro Missioraio di S. Filomena in Costa d'Avorio

Lo scopo del Rosario Vivente é conseguito proclamando il trionfo del Cuore Immacolato di Maria nel mondo. La Nostra Madre Benedetta é accesso diretto a Gesú Cristo ed il suo santo Rosario é una delle nostre armi spirituali piú forti per spargere il vangelo di Gesú Cristo. Ella é la fontana della grazia che si versa su di noi tramite il Santissimo Rosario e lo Scapolare del Monte Carmelo.

Sacerdote dall' Associazione del Rosario Vivente Universale del Centro Missionario di S. Filomena in Africa.

Noi tutti abbiamo continuo bisogno del vostro, forte impegno spirituale. Dio solo sá cosa é necessario per l'attuale battaglia spirituale ed Egli ispirerá tutte le anime per adempiere a questi bisogni. Ma é nostro dovere comunicarvi questi bisogni. Ogni mese centinaia di ‘pacchi missionari' carichi di tesori spirituali per i nostri poveri missionari sono confezionati con cura e amore. Il Pacco Prioritario dell'ufficio postale é 12x12x6 e puó essere confezionato fino a 20 pounds (9 Kg.) di materiali. Noi includiamo Rosari, medaglie miracolose, Scapolari, opuscoli, circolari, due libri TAN, fotografie grandi a colori, i cordoni benedetti e l'olio santo di S. Filomena, cartoline decennali e liste di iscrizione per i leaders e i preti. Ogni pacco puó essere spedito al costo di $53.95. La nostra vera missione é unita al piano per la pace che Nostra Signora consegnó a Fatima. Fate che sia parte del vostro "Dovere Quotidiano" l'incoraggiare il fedele a raccogliere un decade nel Rosario Vivente e a raggiungere le missioni con gli strumenti necessari per conoscere e vivere il messaggio di Nostra Signora a Fatima. Tramite questo lavoro abbiamo avuto la meravigliosa opportunitá di portar avanti il lavoro di Cristo e di passare la nostra fede a quante piú anime possibili.

Sorella C, Padre Shea, Justina e Padre Tobia dall' Associazione del Rosario Vivente Universale del Centro Missionario di S.Filomena in Lesotho

E' Nostra Signora che ci convoca al Suo servizio in questo sacro lavoro di anime – anime per cui Nostro Signore ha versato il Suo Sangue sul Calvario. Noi dobbiamo unirci ai bambini di Fatima e consacrare i nostri cuori al Cuore Immacolato di Maria ed il Cuore Sacro di Gesú. Tutto il resto andrá a posto da solo secondo il piano di Nostro Signore.

L'installazione della nuova statua di S.Filomena all' Associazione del Rosario Vivente Universale del Centro Missionario di S.Filomena in Luisiana, Stati Uniti.

In Giovanni 7:37, Gesú disse, "Chi ha sete, venga da me e beva". Il nostro lavoro unito e le preghiere del Santissimo Rosario continueranno ad aiutare a spargere il messaggio di speranza e di pace di Dio e a dissetare la sete spirituale della sua pecorella smarrita.

Priest from Romania.

O Madre Benedetta, facci vivere in Dio, con Dio e per Dio e "Possa la grazia del Signore nostro Dio essere nostra. Prosperi il lavoro delle nostre mani!" (Salmo 90:17)

Priest, Africa.

Priest, Romania.

Father Remigius

Father Than


Condividi il Tuo Dono di Fede

Per secoli, la nostra adorata fede Cattolica é stata tramandata di persona in persona, da genitore a bambino, etc. Ognuno di noi porta nel nostro cuore un ricordo speciale di come Dio prima ci ha graziati con la consapevolezza della fede e come Nostra Madre Benedetta, S. Filomena, Venerabile Pauline Jaricot ed altri santi hanno cambiato la nostra vita e ci hanno avvicinato di piú a Cristo.

Nel nostro lavoro nell'Associazione del Rosario Vivente Universale, noi vediamo di prima mano come milioni di anime stanno attualmente vivendo senza quella conoscenza di Dio e stanno vivendo al di fuori della Sua grazia. Noi abbiamo avuto una meravigliosa opportunitá di portare avanti il lavoro di Cristo e passare la nostra fede e benedizioni ad altri che altrimenti non sarebbero mai presentati a Nostro Signore, il Salvatore di tutta l'umanitá. Cosí come preghiamo per le anime nel Purgatorio che non hanno nessuno che preghi per loro, noi dovremmo anche far sí che diventi parte della nostra missione nella vita, di passare la nostra fede a quante piú anime possibili che non hanno nessuno che gliela possa trasmettere, che non conoscono Nostro Signore e la Sua promessa di salvezza.

This is the box we send out to the foreign Missions @ $53.95. It contains Rosaries, Scapulars, Miraculous Medals, Cord & Oil, Newsletters, Calendars, Catechism books, 2 TAN books, large color prints, lists and encouragements for our Promoters.

Defending Mary

"Se non conoscessimo Maria, quanto piú felici e píu condiscendenti e quanto meno materialisti saremmo e come faremmo ad essere l'immagine del nostro unico Dio e Salvatore, a Lei il piú caro e beato Figlio!" Padre F.W. Faber – 21 Novembre 1862

La Devozione per Maria é scarsa, sottile e povera. Spaventata dall'eresia. Rende Maria cosí piccola; una Maria con cui i Protestanti si sentono a loro agio. La Devozione a Maria non é piú una caratteristica prominente della nostra regione come invece DOVREBBE ESSERE. Gesú non viene amato, gli eretici non si convertono, la Chiesa non esalta, anime che potrebbero essere sante muoiono e si cancellano e i Sacramenti non sono adeguatamente frequentati. Gesú é oscurato perché Maria viene posta sullo sfondo. Migliaia di anime muoiono perché Maria viene loro negata.

Quanti di noi potremmo spiegare, senza considerare le Glorie di Maria, se ce lo chiedessero?
Padre William Casei, Superiore Generale della Congregazione dei Padri della Grazia, e una personalitá rinomata nazionale ed é per questo che vogliamo condividere con voi la sua eccellente presentazione su "Difendere le Glorie di Maria.".

Cliccare qui per ascoltare >>>


 

Universal Living Rosary Association of Saint Philomena

The Universal Living Rosary Association of Saint Philomena

Patti Melvin, Director
Universal Living Rosary Association
P.O. Box 1303, Dickinson, Texas 77539, U.S.A.
Fax: (281) 337-3722 / (281) 309-9821
E-Mail: Filomena@Philomena.org
Web: www.Philomena.org
(Pakistan) www.ULRAPak.com
(UK) www.WaysideAudio.com
(Ukraine) www.LivingRosary.org.ua
web site by richard donley fox

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: